storia del
G.A.P.S.



 

 

 

    

 

 

 

  



  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 


 

 

 

 

 
 

 

 

 

il territorio di 
 Prata Sannita


INCONTRI CON L'EUROPA  

Partecipazione G.A.P.S. a Manifestazioni e Convegni internazionali


Prata Sannita (CE) agosto 1984
ACCOGLIENZA PARTECIPANTI CAMPO DI LAVORO INTERNAZIONALE  “CALES...POST QUEM 84”

I partecipanti provenienti da numerosi paesi europei ed extracomunitari, hanno visitato la sede del G.A.P.S. e i monumenti di Prata Sannita. Si è tenuta una cerimonia di intrattenimento serale con la partecipazione del Gruppo Folkloristico pratese "I SANNITI". Alla manifestazione hanno partecipato spontaneamente molti cittadini che hanno festeggiato con gli ospiti fino a notte inoltrata. I giornali hanno scritto...

         


                                                              

Calvi Risorta (CE) CAMPO DI LAVORO INTERNAZIONALE  “CALES...POST QUEM 84” settembre 1984 
Partecipazione dei soci G.A.P.S. Caruolo Gioacchino, Maddalena Antonio, Martinelli Alfonso, Martinelli Santillo.
Scavo e ripulitura dell’Anfiteatro della città romana di Cales diretto dalla dott.ssa  Passaro della Soprintendenza Archeologica di Napoli.
Ai soci del GAPS è stato affidato il laboratorio di catalogazione e disegno dei materiali archeologici.

Ravello (SA) 11-14 giugno 1985 
Partecipazione al Convegno Internazionale organizzato dal CENTRO UNIVERSITARIO EUROPEO sul tema:
“Sensibilizzazione dei bambini all’esistenza, lo studio, la salvaguardia del Patrimonio Culturale Archeologico”

Il G.A.P.S. ha partecipato con una mostra sugli interventi di carattere storico archeologico effettuati fino a quell’ anno presso le Scuole elementari e medie di Prata Sannita, stimolati da tali iniziative nasce il Gaps2 associazione composta da soli bambini attiva dal 1983 al 1987 anno in cui i soci aderiscono al G.A.P.S.
Il G.A.P.S. 2 ha partecipato con una comunicazione presentata dal Direttore Carmelo Delli Carpini (anni10) sulle attività di ricerca realizzate dal suo gruppo nel territorio di Prata Sannita:
La relazione è stata l’unica presentata da un bambino sull’esistenza, lo studio e la salvaguardia del Patrimonio Culturale Archeologico ed è stata apprezzata in modo entusiastico da tutti i partecipanti al Convegno: Docenti universitari, Archeologi, Insegnanti provenienti da numerose nazioni europee.
Il G.A.P.S.2 ha inoltre partecipato alla Mostra di disegni realizzati sull’argomento storico archeologico da studenti delle Scuole medie della Campania. Sono stati esposti i disegni di Mariano Timpani (anni 10) che riproducevano materiale preistorico rinvenuto nel territorio di Prata e che sono stati giudicati meritevoli del primo premio.
IL CENTRO UNIVERSITARIO EUROPEO HA ATTRIBUITO IL PRIMO PREMIO A CARMELO DELLI CARPINI E A MARIANO TIMPANI OFFRENDO UN SOGGIORNO GRATUITO A PARIGI ED AI CAMPI ARCHEOLOGICI DELLA REGIONE NON APERTI AL PUBBLICO.
I BAMBINI, ACCOMPAGNATI DAL DIRETTORE DEL G.A.P.S. LUCIA DAGA SCUNCIO, SONO STATI RICEVUTI DALL’ALLORA MINISTRO DELLA CULTURA PER L’UNIONE EUROPEA M. JACQUES SOUSTELLE E DAL DIRETTORE DELLA FACOLTA’ DI ARCHEOLOGIA DELL’UNIVERSITA’ DI PARIGI M. YVES DE KISCH.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2001 “Frequentando il passato — luoghi, cose, segni”
organizzate dal
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Prata Sannita (CE) settembre 2001

        

Il G.A.P.S. ha partecipato con una mostra in collaborazione con i Gruppi Archeologici della Campania intitolata “CAMPANIA LONGOBARDA — PRATA NEL PRINCIPATO DI CAPUA” La mostra è stata allestita nel frantoio del Castello di Prata (di proprietà della Famiglia Scuncio) ed è stata visitata da giornalisti, funzionari del Ministero dei Beni Culturali provenienti da Roma e da docenti e studenti di numerose scuole del territorio.
 Per quella occasione è stata pubblicata una guida della mostra:
“Campania Longobarda — Prata nel Principato di Capua”.  I giornali hanno scritto...

           

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2002 “Frequentando il passato — luoghi, cose, segni”
organizzate dal
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Prata Sannita (CE) settembre 2002

Il G.A.P.S. ha partecipato con la mostra intitolata“IL CONVENTO DI SAN FRANCESCO IN PRATA- RICOSTRUZIONE DA UN MANOSCRITTO DEL 1708”. La mostra è stata allestita nelle sale del Castello di Prata  ( di proprietà della famiglia Scuncio) ed è stata visitata da autorità, studiosi, docenti e alunni di numerose scuole del territorio. Per quella occasione è stata pubblicata una breve storia del Convento tratta da manoscritti del sec.XVIII di proprietà privata.
I giornali hanno scritto...

            

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2003 “Frequentando il passato — luoghi, cose, segni”
organizzate dal
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Prata Sannita (CE) settembre 2003

    

Il G.A.P.S. in collaborazione e con il sostegno economico del Comune di Ailano ha organizzato il Convegno intitolato“GLI ORDINI CAVALLERESCHI E LE DIMORE FORTIFICATE FRA ITALIA E MEDITERRANEO.” Il Convegno si è tenuto nei locali del Comune di Ailano. Sono intervenuti; il Direttore Nazionale dei Gruppi Archeologici d'Italia Dott. Nunzio De Maio, autorità civili e militari, numerosi studiosi, come relatori i docenti del periodo storico specifico presso le maggiori Università italiane.
I giornali hanno scritto..

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2004: CONVEGNO SU “SAN PANCRAZIO E L’ORDINE TEUTONICO”
PATROCINIO DEL PARLAMENTO EUROPEO
Prata Sannita (CE) maggio 200
4

Il G.A.P.S. in collaborazione e con il sostegno economico della Curia Vescovile di Alife e Caiazzo ha organizzato il Convegno intitolato: “SAN PANCRAZIO E L’ORDINE TEUTONICO”
Il Convegno si è tenuto nella Chiesa di San Pancrazio a Prata sono intervenuti S.E. il Vescovo Mons. Pietro Farina, i membri dell'Amministrazione Comunale di Prata, i relatori provenienti dalle Nazioni Europee (Polonia, Repubblica Ceca, Lettonia) che hanno visto la nascita dell'Ordine Teutonico prima che raggiungesse il Meridione d'Italia.
Moderatore il Prof.Federico Marazzi docente presso l'Istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli e Direttore degli scavi dell'Abbazia di San Vincenzo al Volturno.
I giornali hanno scritto...